9 febbraio 2006
Telese, caso Grimaldi: si glissa sull’argomento?
da Il Sannio Quotidiano    05-02-2006

 

 

Caso Grimaldi e comando vigili, Maglione: «Si glissa sull’argomento?»

Il consigliere indipendente evidenzia l’assenza di risposta ad una sua interrogazione

"Marco Di Lello torna in giunta e Alessandro Grimaldi? Mentre per l'assessore regionale dello Sdi si rasserena il clima nell'esecutivo, per le vicende legate all'ex delegato all'Urbanistica del Comune di Telese, nulla più si sa. La vicenda si era chiusa, lo ricordiamo, con la sua uscita dalla maggioranza, dopo che il sindaco Gennaro Capasso gli aveva revocato le deleghe, ma era rimasto aperto un capitolo della vicenda: la risposta a un'interrogazione del consigliere di opposizione, l'indipendente Rito Maglione.

L'atto, datato 29 dicembre 2005, aveva per oggetto il comando vigili, ma si innestava con la vicenda Grimaldi in quanto Maglione, dopo aver parlato di "irregolarità e di inadempienze nel locale comando di polizia municipale" poneva alcuni quesiti: "se tali irregolarità riguardano la sosta a pagamento; se ci sta qualche attinenza tra tali irregolarità e la sfiducia all'assessore Alessandro Grimaldi; se sono stati individuati dei colpevoli e se siano stati adottati dei provvedimenti nei confronti dei responsabili". Maglione dopo aver ricordato i termini per la risposta (30 giorni) ironizza sui ritardi ("Si vede che il sindaco è super occupato") e dopo aver ricordato un'altra sulla gestione della sosta a pagamento, presentata l'agosto 2005 ancora senza esito, definisce "un problema grave la revoca di un assessore" e giudica il Consiglio, "la sede opportuna per un'analisi seria sull'argomento".

Ma di fronte all'assenza di dibattito sulla questione Grimaldi, Maglione commenta: "Evidentemente si è preferito glissare, così come si evita di rispondere alle mie due interrogazioni, così come non ho avuto nessuna risposta al quesito sollevato nell'ultimo consiglio comunale circa l'opportunità di discutere in questa sede di un problema che interessa tutta la comunità qual è la destinazione del polo scolastico. Lo stesso sindaco ha manifestato l'intenzione di promuovere una riunione intercomunale tra i sindaci per uno sviluppo armonico della valle. Un indirizzo che giudico positivo, ma che induce una discrepanza tra ciò che rappresenta la crescita territoriale futura fondata su buoni propositi e le questioni concrete quale è quella del polo scolastico".

Il consigliere insiste sull'assenza di confronto citando l'ex sindaco D'Occhio (attuale assessore ai Lavori Pubblici) che nell'ultimo Consiglio nell'ambito della discussione sull'approvazione del progetto preliminare relativo al collegamento (tratto terminale) tra via Frosinone e via Cassino, si dichiarava disponibile a rivedere decisioni assunte in passato a fronte di altre più adeguate. "Una sensibilità - afferma Maglione - ancora tutta da dimostrare".

 

 

     

 Valle Telesina


Per intervenire: invia@vivitelese.it