12 ottobre 2005
Gravi contraddizioni nella maggioranza
Insieme per Telese

 

 

Gruppo Comunale “Insieme per Telese”

 

La revoca delle deleghe all’assessore Grimaldi ufficializza le gravi contraddizioni all’interno della maggioranza che sostiene Capasso. Da questo momento si apre una nuova fase politica.

 

In attesa di conoscere le motivazioni ufficiali che hanno indotto il Sindaco, Gennaro Capasso, a revocare dall’incarico esecutivo l’assessore Grimaldi, è il caso di evidenziare alcuni elementi utili a capire come non si tratti di problemi personali ma di enormi questioni politiche.

 

Al di là dei risultati effettivi, l’assessore Grimaldi è apparso uno dei più attivi, molto impegnato a convogliare risorse per il comune di Telese, grazie anche al rapporto di collaborazione con l’assessore regionale Marco Di Lello, dei Socialisti Democratici. Solo alcuni giorni fa, Grimaldi tesseva le lodi dell’amministrazione di Capasso per un finanziamento destinato a ricostruire il vecchio imbottigliamento delle terme, dimenticando di dire che anche l’opposizione si è adoperata per raggiungere l’obiettivo, votando a favore del provvedimento.

 

È noto che ci sono due opposte fazioni all’interno della maggioranza. L’ex sindaco non ha mai abbandonato l’idea di tornare ad essere il numero uno dell’amministrazione, considerando Gennaro Capasso una “sua creatura”. I tentativi di autonomia dell’attuale sindaco, che è anche dipendente dell’Autorità di Bacino di cui D’Occhio è segretario da molti anni, non possono che produrre frizioni e scontri, spesso tenuti sotto traccia dal coacervo di interessi che fa da unico – ma potente – collante della maggioranza telesina.

 

La posizione di Grimaldi, in quanto espressione diretta dello SDI, non ci pare dunque facilmente fungibile. Intanto, la revoca è avvenuta nell’assenza fisica di D’Occhio, che pare si trovi in Argentina. I suoi accoliti lo aspettano come fosse il salvatore della patria, ruolo che, peraltro, lo stesso D’Occhio ha inteso assumere sin dall’inizio.

 

Possiamo tuttavia già fare delle valutazioni. La fase politica che si apre costituisce un fatto senza precedenti nella storia amministrativa di Telese: essa ha caratteri del tutto inediti e può preludere ad ogni tipo di sbocco. La clamorosità del provvedimento di Capasso, infatti, è tale che nessuno dei protagonisti potrà tornare indietro senza pagare dazio. Infatti, se il sindaco, magari dopo un chiarimento di facciata, rinnovasse la fiducia a Grimaldi, perderebbe ogni credibilità al cospetto dell’intera cittadinanza, cedendo terreno a quanti invocano un ritorno del “salvatore della patria”. Analogamente, se Grimaldi rimanesse fuori, il già precario equilibrio su cui ha retto la maggioranza si farebbe ancora più incerto e il sindaco non potrebbe più contare su un canale privilegiato con la regione.

 

Il coordinamento politico di INSIEME PER TELESE, già convocato per mercoledì 12 ottobre alle ore 19, discuterà anche di queste importanti novità politiche.

 

Telese Terme, 11 ottobre 2005


Giovanni Liverini

Michele Selvaggio

Gianluca Aceto

 

 Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile

     

 Valle Telesina


Per intervenire: invia@vivitelese.it