SS.372, al via il raddoppio - 14-02-04 - da Il Sannio Quotidiano

 

 

Raddoppio, l’8 marzo inizia l’iter per gli espropri

Pubblicato il 13-02-2004

Benevento-Caianello / Da Paupisi parte la prima fase per la realizzazione dell’importante intervento

 

Nelle contrade Scafa, Vallecupa, San Pietro e Pagani sono ben 118 le particelle interessate

 

di Antonio Iesce

 

Il raddoppio della strada a scorrimento veloce Benevento-Caianello era, fino a non molto tempo addietro, solo un sogno. Ora, invece, si va a grandi passi trasformando in realtà. Solo il tempo per assolvere all’iter burocratico e tutto dovrebbe... concretizzarsi. Infatti l’Anas, qualche mese fa, ha inviato presso tutti i Comuni interessati dal tracciato dell’importante arteria, il progetto definitivo.

 

E tra gli enti locali interessati c’è anche il Comune di Paupisi. Ma spostiamoci un po’ verso il futuro: il giorno 8 marzo da molti viene ricordato come la giornata dedicata alla festa delle donne. Ma quest’anno questa data per alcuni abitanti paupisani rappresenterà anche il momento per un altro appuntamento. Infatti nei giorni 8, 9, 10, 11 e 12 marzo (salvo prosieguo) dalle ore 9.30 i funzionari della Provincia di Benevento, dopo già l’avvenuta notifica, procederanno alla presa di possesso ed alla redazione dei relativi verbali di consistenza dei beni di coloro i quali hanno proprietà nei territori dove saranno effettuati questi lavori di riqualificazione ed adeguamento del piano viabile della strada provinciale ex 372.

 

Le zone più interessate all’esproprio saranno le contrade Scafa, Vallecupa, San Pietro e Pagani: le particelle di terreno su cui dovrà giungere l’esproprio sono 118.Dopo la notizia di questo raddoppio non poca è stata la soddisfazione, sia da parte dei sindaci dell’intero comprensorio e sia da parte dei cittadini. Un appello, per realizzare questo progetto fatto da più parti politiche. Un progetto, questo, che si avvia a risolvere un problema davvero grave, quello della sicurezza dell’arteria.

 

Infatti è da ricordare che non pochi sono stati gli incidenti che si sono verificati lungo questa strada. Incidenti molte volte mortali dove hanno perso la vita anche dei giovani. L’ultima nuova viabilità è stata realizzata da oltre 25 anni. Le sue caratteristiche attuali strutturali non sono adeguate a sopportare i volumi ed i carichi del traffico attuale. Infatti la Benevento-Caianello costituisce una valida maglia di collegamento tra i vari centri della Valle Telesina e Vitulanese ed il capoluogo e rappresenta anche un collegamento valido con la Regione Puglia, la capitale ed il capoluogo partenopeo.

 

Ma le attuali condizioni della viabilità (caratterizzata quasi ovunque da una pavimentazione costellata da innumerevoli buche, deformazioni, frane ed avvallamenti) hanno quindi compromesso quasi completamente la sua capacità di assicurare agevoli collegamenti, rendendo oltremodo difficoltoso il traffico rappresentando anche un notevole aggravio finanziario per le innumerevoli richieste di risarcimento danni.

 

L’intervento del raddoppio e quindi la sistemazione dell’intera arteria, non interesserà solo la pavimentazione ma saranno fatti anche interventi sulla segnaletica sia orizzontale che verticale. Non mancherà un certo riguardo ai sistemi di sicurezza, come i guardrail, le reti di protezione su ponti e tutto quello che ci vuole per dare agli utenti un percorso più sicuro e scorrevole, senza che si devono fare i soliti «slalom» per evitare buche.

 

Un raddoppio della S.S. Benevento-Caianello che sicuramente incrementerà ancora di più lo sviluppo economico dell’intera area sannita e dei vari Comuni interessati.

 


 

Per intervenire: invia@vivitelese.it