Mostra di vini a Volta Mantovana - 30-04-04 - Sandro Tacinelli

 

 

 

 
 
 
 
IL "PORTA DELL'OLMO" DI CORTE NORMANNA ALLA MOSTRA DI VINI PASSITI DI VOLTA MANTOVANA
 
  Una vetrina nazionale per il "Porta dell'Olmo" che partecipa, nel Palazzo Gonzaga di Volta Mantovana, alla mostra dei vini passiti e da meditazione.

 Alla kermesse, in programma da oggi al 2 maggio, prendono parte i produttori di diverse regioni italiane, i cui passiti sono in degustazione nell'ambito di un programma articolato che, tra l'altro, prevede anche una convenzione con dodici ristoranti di Volta Mantovana che presentano men tipici accompagnati da vini riserva locali e vino passito e, oltre al vino, anche formaggi, salumi e prodotti da forno.

   Il "Porta dell'Olmo" ricavato da Falanghina in purezza, il cui appassimento avviene su graticci di uve selezionate per 40/50 giorni, con pressatura soffice; mentre, la fermentazione ottenuta ad una temperatura controllata di 18 C per 20 giorni e l'affinamento in sei mesi in barrique di rovere francese.

   Questo passito prodotto da Corte Normanna dei fratelli Gaetano e Alfredo Falluto ha un grado alcolico di 14,5 ed un colore giallo dorato, profumo intenso, elegante e persistente con sentori di confettura, miele e frutta candita, gusto dolce caldo di alcool, morbido, di buona struttura e persistenza, grande spessore gustativo; il finale molto lungo con notevole rispondenza gusto/olfattivo.

  Per quanto attiene, invece, agli abbinamenti il "Porta dell'Olmo" consigliato come vino da dessert, ottimo con crostate di frutta a polpa bianca e sulla torta di mele annurche, mousse di torrone, miele di castagno, pasticceria secca, formaggi molto stagionati e piccanti e ricotta di pecora.
 
30/4/2004
 
ufficio stampa: Sandro Tacinelli
 
3392073143  -  0824864796

 


 

Per intervenire: invia@vivitelese.it