ARMIAMOCI ... e partite! - 21-05-02 - Giuseppe Grimaldi

 

E' sicuramente una delle battute pi¨ celebri e riuscite di Tot˛, ma calza a pennello per riassumere, in modo ironico, anche il pensiero del Primo Cittadino sul problema parcheggiatori abusivi (n.b.: plurale e non singolare come qualcuno erroneamente riporta forse anche per sminuire il problema).

Mi chiedo per quale motivo il Sindaco, dal momento che consoce il problema da almeno un anno, non sia il primo a denunciare alle forze dell'ordine l'abuso invece di limitarsi a sterili segnalazioni alla stregua di interventi scaricabarile. In fin dei conti le aree, preda dei parcheggiatori abusivi, ricadono su suolo comunale e pertanto a dare l'esempio dovrebbe essere proprio il primo dei cittadini che dovrebbe tutelare noi, suoi concittadini, ed il nostro territorio. Accade invece che il Sindaco non si attivi per inviare responsabili del corpo dei Vigili Urbani con lo scopo di emettere sanzioni nei confronti di questi personaggi e pertanto se uno dei cittadini sporgesse denunzia non potrebbe avvalersi di un riscontro proveniente da eventuali provvedimenti che aggraverebbero decisamente la situazione degli aguzzini.

Comincio a dubitare dell'effettivo interesse per risolvere il problema.

Ancora una volta mi sento cittadino deluso e non tutelato.

Le risoluzioni adottate per migliorare il problema parcheggi nella nostra cittadina non si sono rivelate valide e soprattutto oggi si continua ad averne la conferma.

Ritengo quantomeno discutibile il comportamento dell'assessore alla viabilitÓ che, ancora una volta, sembra essere distante dal prendere e divulgare provvedimenti e/o iniziative, ma mi rendo conto che sarebbe chiedergli troppo!

Il distacco, tra amministrazione e cittadino, Ŕ quindi abbastanza marcato anche sull'argomento viabilitÓ. Ricordo agli amministratori, ad esempio, che noi cittadini siamo ancora in attesa di conoscere il termine della concessione dei 15 minuti di sosta gratuita nelle aree di sosta a pagamento. L'agevolazione sarebbe dovuta scadere il 31 dicembre 2001. Fino ad oggi, fortunatamente, questa valida iniziativa Ŕ ancora in vigore. Mi chiedo come mai i cittadini non hanno il diritto di conoscere la scadenza di questa concessione, forse noi cittadini non dobbiamo sapere?