SlowFood, Pascale "internazionale" - 04-12-03 - Sandro Tacinelli

 

 

IL GUARDIESE GAETANO PASCALE ELETTO NEL
CONSIGLIO INTERNAZIONALE DI SLOW FOOD
 

  Il IV Congresso Internazionale di Slow Food, svoltosi a Napoli, che ha visto riuniti 600 delegati provenienti da 36 nazioni, fra le tante novitÓ si Ŕ concluso con un esito importante anche per il Sannio. Nel Consiglio Internazionale Slow Food, infatti, fra i 34 consiglieri Ŕ stato eletto il guardiese Gaetano Pascale, giÓ fiduciario della Condotta "Valle Telesina".
 
  Pascale, trentacinque anni e una laurea in Scienze Agrarie, Ŕ docente del Master of Food e con l'incarico ricevuto dal Presidente Carlo Petrini, fa parte dell'organismo che ha il compito di deliberare, creare consenso e dirigere il Movimento internazionale tra un Congresso e l'altro, quindi, Ŕ il maggiore luogo di dialogo tra le delegazioni nazionali di Slow Food.
 
 E, inoltre, l'esponente guardiese rappresenta la realtÓ associativa del Movimento del proprio Paese presso il Consiglio Internazionale, ne avanza in quella sede le istanze e i progetti, riporta ad esso i deliberati e le indicazioni progettuali.
 
  I membri italiani sono 14 e Gaetano Pascale Ŕ l'unico rappresentante per il Centro e Sud dell'Italia.
 
  Nella nostra provincia la prima condotta Ŕ nata a Benevento nel 1996, con meno di 10 soci, oggi invece Slow Food nel Sannio ha quattro condotte e pi¨ di 300 soci.
 
 
Ufficio Stampa: Slow Food Campania